US CATANZARO 1929 - Sito sull' US Catanzaro Calcio 1929

IL CATANZARO DIETRO LE QUINTE

MI RITORNA IN MENTE - I BARBIERI DI CATANZARO - DA PEPE' A GORI

 

Parte II    -   I tifosi più tifosi: i Barbieri. Un omaggio a Pepé dei coculi e Gori di Piazza Roma

 

    Da bimbo ero incuriosito dai barbieri di Catanzaro. Soprattutto gli interni del loro negozio, sempre pieni di quadri con le formazioni del Catanzaro. In qualunque barbiere, rigorosamente maschile, si entrava.... si parlava solo ed esclusivamente del Catanzaro.

Il mio primo omaggio è per Pepè... barbiere delle cocole (meglio i coculi). La sua bottega era all'intersezione tra Piazza Larussa, via De Grazia e via Alberghi, in pratica nel curvone che da via De Grazia porta a Piazza Larussa.

Con i barbieri di Catanzaro i

bimbi non piangevano, ma ascoltavano in silenzio i racconti sull'US Catanzaro

 

Negli anni 70 mio padre si recava da Pepè almeno una volta a settimana per la barba. sempre il sabato. Penso che andasse soprattutto per parlare del Catanzaro. Infatti, in quella bottega non c'erano clienti che non parlassero con Pepè del Catanzaro. Le varie informazioni trovavano in quella bottega un punto di raccolta. Il barbiere Pepè era la migliore fonte d'informazione possibile.

 

Pepè, basso e molto anziano, metteva la schiuma da barba del rasoio su una schedina del totocalcio. Pepè era strapieno di  schedine (ovviamente non compilate) veramente utili per pulire il rasoio dalla schiuma. Alla fine Pepè regalava ai clienti dei calendarietti con qualche attrice, con un poco di seno scoperto, molto gradito ai maschietti degli anni 70. Mio padre ne ha conservato alcuni che mi fece successivamente vedere dopo qualche anno. Calendarietti, una cosa normale tra i barbieri di quel periodo. Ora ci fanno sorridere, visti i calendari di oggi.... ma siamo negli anni 70, ricordiamocelo.

 

Gori.....  Piazza Roma. E'stato qualche volta il mio parrucchiere, negli anni 70. Un grande, forse il più grande tra i barbieri. Un giorno sono rimasto per ore, perché anziché tagliarmi i capelli parlava con un altro cliente del Catanzaro, ma non come fanno tutti, ....

 

Gori simulava la posizione in campo dei giallorossi e degli avversari con gli schemi della partita. Altro che moviolone, Mosca, pressing ed Italia 1. Ogni giocatore era rappresentato da un numero imprecisato di gettoni telefonici..... si, quelli della Sip.

Ho rivisto Gori ai distinti sempre, dietro le postazioni degli allenatori, con il suo cappello che lo distingueva. Gori non si ricordava affatto di me.... ma io si , ed osservavo le gesta di quel barbiere che tanto mi ricordava i miei primi anni di vita.

 

Parte I     - I miei primi anni di memoria, dal 1971 al 1979

 

Parte III     - Piazza Roma e dintorni (I coculi - il carmine - stratò - largo zinzi - villa Trieste)

 

Parte IV     Dal 1979 al 1982

 

Parte V     Le scuole superiori dal 1982 al 1987

 

Parte VI     I campi di calcio, ovvero dove "Jocavamu a pallone"

 

Parte VII     Oltre il calcio. Lo sport a Catanzaro, cioè il nulla

 

Parte VIII    I distinti e le sue regole   

 

Parte  IX    1988-1993 L'università a Roma. Le prime assenze dal Ceravolo

 

Parte  X    1994-1997  Ciao Catanzaro