LE  VITTORIE ED IL MITO.

 

 In questa sezione descrivo le vittorie che fecero diventare grande il Catanzaro come quelle fuori casa contro Juve, Milan, Torino, Roma e Lazio

 

 

JUVENTUS

 

Campionato di serie A 30/01/1972 Catanzaro - Juve 1 - 0

 

Formazioni:

Catanzaro: Pozzani, Pavoni, D' Angiulli, Zuccheri, Maldera, Busatta, Spelta, Franzon (89' Gori M.), Mammi', Banelli, Braca. - All. Seghedoni

Juventus: Carmignani, Spinosi, Marchetti, Furino, Morini F., Salvadore, Causio, Savoldi II, Anastasi, Capello, Novellini (46' Cuccureddu). All.: Vycpalek
Arbitro: Toselli di Milano
Marcatore: 84' Mammė

 

I giallorossi sono terz'ultimi in classifica ancora senza vittorie. Il Campo č ridotto ad un pantano ed il risultato č sullo 0 - 0. Il Catanzaro č in avanti alla ricerca della sua prima vittoria. Mancano sei minuti alla fine della partita. Nel lato della curva est, Braca tira un calcio dalla bandierina, Furino della Juve non intercetta, Mammė anticipa Spinosi e segna di testa in tuffo. La folla č in delirio, addirittura un tifoso entra in tribuna stampa ed urla goaaal al telecronista Ameri.

 

ED ECCO LA RADIOCRONACA DI AMERI

 

"siamo al secondo tiro dalla bandierina, č ancora una volta Braca che si incarica di effettuare il tiro, parte in questo momento il tiro rasoterra...... RETE, ha segnato il Catanzaro, tocco di testa di Mammė... Mammė ha sorpreso tutti buttandosi in tuffo ed ha segnato. Il Catanzaro ha segnato a circa sei minuti dalla conclusione. Ecco che la folla č in delirio e qualche spettatore si affaccia" ... (a questo punto un urlo assordande GOOL)..... riprende Ameri "un tifoso, addirittura, č voluto entrare nella nostra cabina ed ha gridato ... l'entusiasmo, voi comprenderete.... il goal che segna il Catanzaro.... č molto tempo che la squadra non segnava ed il pubblico č in delirio . Quindi a cinque minuti dal termine Catanzaro 1 Juventus 0.... a voi Bergamo

 

Coppa Italia 09/02/1966 - Juve - Catanzaro 1 - 2

 

Formazione: Provasi, Marini, Lorenzini, Maccacaro, Tonani, Sardei, Vanini, Marchioro, Bui, Gasparini, Tribuzio. Allenatore Ballacci

 

Ed il Catanzaro espugnō il campo della Juventus, in semifinale di coppa Italia, La Juve incontra il Catanzaro, che militava in serie B avvertendolo di farne un sol boccone. Ma il Catanzaro non č d'accordo e Tribuzio, seminando il panico in area bianconera fa un gran tiro di destro. Ed č goal. La Juve si risveglia e pareggia con Del Sol dal limite. La Juve č protesa in attacco, ma č il Catanzaro che in contropiede ottiene un calcio di rigore. E Tribuzio non fallisce. Il Catanzaro perderā poi la finale contro la Fiorentina 2 - 1 ma in un match incertissimo.

 

ROMA

 Campionato di serie A 04/03/1979  Roma - Catanzaro 1 - 3 - Tripletta di Palanca

Roma: P.Conti, Chinellato, Rocca, De Nadai, Spinosi (46' Ugolotti), Santarini, Borelli, Di Bartolomei, Pruzzo, De Sisti, Giovannelli.  All.: Valcareggi
Catanzaro: Mattolini, Ranieri, Zanini, Menichini, Groppi, Nicolini, Braglia (77' Sabadini), Orazi, Rossi, Improta, Palanca.  All.: Mazzone
Arbitro: Reggiani di Bologna
Marcatori: 5' Palanca, 24' Di Bartolomei (rig.), 43' e 68' Palanca - Spettatori 63.000

E questa č la partita della storica tripletta di Massimo Palanca. Subito in goal il Catanzaro, la prima rete avviene direttamente su tiro di calcio d'angolo. O rey mira al secondo palo e Conti e Picchio De Sisti rimangono impietriti. Pareggia la Roma grazie ad un rigore realizzato da Di Bartolomei per fallo di Ranieri su Rocca. Ancora in attacco, il Catanzaro effettua un pressing asfissiante. Ed infatti Spinosi pressato si disimpegna passando al portiere. Ma Palanca pare na molla, intercetta il pallone anticipando Chinellato e Santarini e segna. Ancora pressing del Catanzaro, Zanini ruba a Rocca il pallone sulla fascia sinistra, subito un traversone a Palanca, che sul filo del fuorigioco va in goal. E' 1 - 3

Ecco il commento di un giornale a Palanca: 10 e lode, lascia il pubblico che scandisce Massimé Massimé pari na molla. Infatti Massimo con uno scatto bruciante ha messo in ginocchio Santarini, Chianello e Conti. Il voto? semplice 10 e lode

MILAN  

Campionato di serie A 1976/77  Catanzaro - Milan 1 - 0

Non era il Milan migliore, ma sicuramente con giocatori di talento. I giallorossi si opponevano con il duo Boccolini Sperotto, sicuramente non giocatori in gado di fare la differenza. Ma fu proprio Sperotto conosciuto come uno dei peggiori attaccanti di tutta la serie A a segnare. E la cosa è da storia, perché Sperotto segno in campionato solo due reti, ma una la fece al Milan

Campionato di serie A 1981/82  Catanzaro - Milan 3 - 0

Ed anche il Diavolo quell'anno venne surclassato dal Catanzaro. Il primo goal č di Bivi, ma grande č lo sforzo di Massimo Mauro che riceve palla in difesa ed arriva quasi fino all'area avversaria del Catanzaro. Successivamente č invece Borghi a segnare dopo aver dribblato in area due avversari ed il portiere. Il tre a zero premia Mauro che ancora in contropiede riceve sulla fascia destra una palla, si dirige verso la porta, un difensore milanista cerca di strattonarlo. Ma Mauro resiste e salta il portiere. 3 - 0

Campionato di serie A 1981/82  Milan - Catanzaro 0 - 1

E come se non bastasse il Catanzaro vice anche a Milano. Ancora Mauro sulla fascia destra supera Battistini e crossa al centro dove Bivi di testa colpisce il palo e mette in goal anticipando il portiere milanista Piotti

LAZIO

Campionato di serie A 1976/77  Lazio - Catanzaro 0 - 1

Lazio: Pulici, Ammoniaci, Ghedin, Wilson, Manfredonia, Cordova, Garlaschelli, Viola, Giordano, D'Amico, Badiani - n.e. Garella, A. Lopez, Rossi - All. Vinicio

Catanzaro: Pellizzaro, Silipo, Vignando, Braca, Ranieri, Vichi, Sperotto, Improta, Michesi, Boccolini, Nemo - n.e. Novembre, Banelli, Palanca - All. Di Marzio

Arbitro: Gussoni (Tradate) - Marcatori: 13' Pulici aut. (Catanzaro)

Il 1976/77 è l'anno della seconda retrocessione del Catanzaro dalla serie A. Una serie di pesanti sconfitte si alternano ad esaltanti vittorie. Una di queste è la vittoria a Roma contro la Lazio. Il goal arriva da un tiro di punizione dalla distanza che colpisce il palo sinistro e poi carambola sulla schiena del portiere Pulici e quindi in rete.

Campionato di serie A 1978/79  Catanzaro - Lazio 3 - 1

Catanzaro: Mattolini, Sabadini, Ranieri, Turone, Groppi, Zanini, Nicolini, Orazi, Rossi, Improta, Palanca -

in panchina: Banelli, Braglia - All. Mazzone

Lazio: Cacciatori, Ammoniaci, Tassotti (83' A. Lopez), Wilson, Manfredonia, Cordova, Garlaschelli, Martini, Giordano, Nicoli, D'Amico

in panchina: Fantini, De Stefanis - All. Lovati

Arbitro: Menicucci (Firenze) - Marcature: 16' Palanca (Catanzaro) 79' Rossi (Catanzaro) 83' Wilson (Lazio) 87' Palanca (Catanzaro

Campionato di serie A 1979/80  Catanzaro - Lazio 2 - 1

Catanzaro: Mattolini, Sabadini, Zanini, Ranieri, Groppi, Nicolini, Borelli, Orazi, Chimenti, Majo, Palanca -

in panchina: Trapani, Bresciani -all. Mazzone

Lazio: Cacciatori, Tassotti, Citterio, Wilson, Manfredonia, Zucchini, D'Amico, Montesi, Giordano, Nicoli (53' Todesco), Viola

in panchina: Avagliano, Pighin - All. Lovati

Arbitro: Terpin (Trieste) - marcatori: 25' Palanca (Catanzaro) 77' Palanca (Catanzaro) 84' Zucchini (Lazio)

Coppa Italia 1987/88  Catanzaro - Lazio 5 - 0

Catanzaro: Zunico, Corino, Rossi, Nicolini, Cascione, Masi, Borrello (72' Cristiani), Iacobelli (62' Costantino), Soda (68' Chiarella), Bongiorni, Palanca - All. Guerini

Lazio: Martina, L. Brunetti, Beruatto, V. Esposito (25' Caso), Gregucci (62' Piscedda), Marino, Savino (62' Nigro), G. Camolese, Galderisi, Pin, Monelli - All. FascettiArbitro: Luci (Firenze)Marcatori: 3' Soda (Catanzaro) 4' Palanca (Catanzaro) 44' Soda (Catanzaro) 57' Palanca (Catanzaro) 82' Chiarella (Catanzaro)

Le due squadre militano in serie B e sarà un campionato esaltante per entrambi ma vinto al fotofinish, ed in maniera contestata, dalla Lazio. La partita di coppa Italia, però dimostra chi avrebbe meritato la promozione. E' una goleada, un Palanca ormai alla fine della carriera e ritornato al Catanzaro per riportarlo nello splendore si ricorda dei suoi peccati di gioventù. Quando vede squadre romane si trasforma e firma una doppietta così come Soda. In campionato a Roma i tifosi canteranno per tutta la partita un coro intitolato "5 - 0" ......

TORINO

Campionato di serie A 1981/1982 Torino - Catanzaro 1 - 2

 Il Catanzaro fa visita ad un forte Torino. Ed č quest'ultimo che passa in vantaggio. Ferri in area passa una bella palla a Bertoneri che centrale segna 1-0. Dossena del Torino perde la palla a centrocampo pressato da Sabato che subito passa a Mauro. Questi si beve un avversario e passa la palla sul lato destro dove Borghi non sbaglia. 1-1. Il secondo goal del Catanzaro č bellissimo. Sabadini in difesa spazza il pallone che arriva a centrocampo dove Borghi con uno scatto prende la palla, supera Danova in velocitā ed all'altezza della bandierina fa partire un traversone perfetto sui piedi di Bivi che non fallisce. 1-2